Come si respira correttamente

Respirare bene per vivere meglio

Perchè è importante respirare correttamente?

come si respira correttamenteCome si respira correttamente? Come per la masticazione anche per la respirazione vale la regola che veloce e bene non vanno d’accordo, in quanto la respirazione deve essere lenta per permettere al sistema respiratorio di poter digerire l’aria ed assimilare tutte le sue immense energie che contiene. Spesso il motivo per cui tante persone sono stanche, prive di energie, nervose, irritabili e perché non sono capaci di attingere a tutte le energie dall’aria. Le persone ansiose tendono a respirare superficialmente, soltanto con la parte alta dei polmoni, mantenendo perennemente nella parte bassa dei polmoni aria viziata, impregnata di tossine.

La respirazione diaframmatica (o respirazione profonda)  è calmante perché  chiama in gioco il sistema nervoso parasimpatico. Quando svolgiamo una respirazione corta e superficiale lasciamo il controllo del nostro corpo al sistema nervoso simpatico, quello che ti prepara a fuggire di fronte ai pericoli o ad essere pronto a combattere.  Il tuo corpo è stato programmato per interpretare l’inizio di una respirazione rapida e superficiale come preludio per una situazione di pericolo. Questa costante situazione di allerta è un fattore di stress ormai accertato come principale causa dello sviluppo di numerose malattie. La respirazione profonda ti permetterà di spegnere il sistema d’emergenza e tornare ad uno stato normale.

 

La respirazione profonda produce degli incredibili cambiamenti sia nel corpo che nella mente, grazie alla riduzione del respiro infatti sembra che la ghiandola pituitaria operi nelle migliori condizione per regolare le altre ghiandole che si occupano del sistema ormonale del nostro organismo, permettendo di mantenere in perfetta forma tutto il nostro corpo. Altresì una respirazione profonda è essenziale per prendere consapevolezza di ciò che è reale, distogliendo l’attenzione da quanto invece è falsificato dai nostri filtri esperienziali e dalle nostre emozioni correnti. Quando respiriamo superficialmente, perdiamo la connessione base con l’essenza della vita ed è facile venir sopraffatti da pensieri o da immagini alterate da uno stato d’animo, spesso, a terra a causa del continuo stress.

 

Prova per un solo attimo a fare una corretta respirazione diaframmatica quadrata con rilassamento e noterai che non sarai in grado di arrabbiarti o di provare qualunque altra emozione negativa. Prova a piangere e poi inizia subito la respirazione profonda diaframmatica e vedrai che non sarai più in grado di continuare a piangere, perché è come se tu ti trasferissi in un’altra dimensione. Questa dimensione è in grado non soltanto di non permetterti di poter provare emozioni negative, ma è in grado anche di migliorare il tuo sistema immunitario, rigenerare le cellule del corpo, rilassare, migliorare la concentrazione e la creatività. Tutto questo avviene per mezzo delle connessioni che collegano la sostanza reticolare encefalica con tutte le aree celebrali, corticali, sottocorticali con i centri delle funzioni vegetative, tra cui anche il respiro, quindi emozioni e respiro sono direttamente connessi ed interdipendenti.  Anche se non è possibile agire direttamente sul sistema nervoso autonomo puoi sfruttare il ritmo e l’intensità della respirazione per rafforzare la tua vitalità, regolare il battito cardiaco, la circolazione e la pressione del sangue,  la  digestione, il ricambio delle cellule.

Quindi vale la regola che se sei adirato respiri velocemente e superficialmente, parallelamente se cambi modo di respirare cambia il tuo umore.

Una respirazione superficiale ed accelerata ed a bocca aperta è deleteria per un equilibrio del benessere in quanto la respirazione oltre che apportare ossigeno ai polmoni si occupa anche di espellere tossine e regolare il livello del ph del nostro corpo. Numerosi studi americani asseriscono che un’alimentazione con prodotti acidificanti obbliga l’organismo ad una respirazione accelerata per espellere più anidride carbonica, per contro una respirazione cronica accelerata (quando non ce ne bisogno) induce l’organismo ad alcanizzarsi temporaneamente e questo a come causa il desiderio di cibi dolci per acidificare il ph del corpo, innescando così un circolo vizioso deliterio per il nostro benessere. Quindi anche se mi discosto dalla teoria della dieta alcanizzante perché piena di contraddizioni, sposo in pieno la necessità del corpo di avere una respirazione profonda non veloce, in quanto un eccessiva respirazione cronica crea un circolo vizioso per chi desidera dimagrire.

Come si respira correttamente?

Adesso passiamo alla pratica (era ora!!)

Tutti sappiamo cosa vuol dire respirare, cioè assumere aria “inspirando”  ed espellerla “espirando”. Con l’inspirazione(meglio se attraverso il naso per regolarizzare la temperatura dell’aria e filtrarla da batteri)  l’aria  scende lungo la trachea fino a raggiungere i bronchi che a loro volta,  inviano l’aria agli alveoli riempiendo i polmoni.  I polmoni sono l’organo a cui compete immettere ossigeno nel sangue per trasportarlo in ogni parte del corpo, ossigenandolo.

 

La respirazione diframmatica consiste nel far in modo che l’aria inspirata non si fermi a livello della parte superiore della cassa toracica, ma proceda fino in fondo intercettando il diaframma, garantendo al corpo una respirazione profonda, lenta e salutare.

Ogni 45 minuti, durante la pausa studio o lavoro, fai un respiro profondo con pancia fino al diaframma spingendo fino a veder dilatare anche le scapole, le coste ed i lombi, un respiro riempitivo, lo chiamo io. Questo tipo di respiro ha anche il potere di:

  • massaggiare le parti interne del corpo,
  • prevenire molti dolori cervicali,
  • prevenire la stitichezza,
  • ridurre i dolori mestruali,
  • ridurre dolori alla schiena,
  • inoltre come su indicato agisce sul sistema parasimpatico, riducendo ansia e stress
  • aiuta a dimagrire senza dieta.

 

Penso che non ci sia nulla di meglio che capire come respirare correttamente con il diaframmatica attraverso un video, pertanto ne abbiamo selezionati alcuni per voi. Molti video fanno vedere la respirazione da supini, ma una salutare respirazione diaframmatica si può fare in ogni luogo e quindi anche seduti o in piedi, l’importante è assicurarsi che sia profonda fino all’addome e che intercetti anche le scapole , le coste ed i lombi.

Come si respira correttamente con il diaframma da sdraiati

 

Come si respira correttamente per la lombare

 

Io sono un patito della respirazione diaframmatica che si svolge in 4 tempi e viene detta respirazione diaframmatica quadrata ( Pranayamah), e si caratterizza per avere i 4 tempi della respirazione di uguale durata. Io durante la giornata utilizzo una respirazione quadrata lieve cioè  una inspirazione in 7 secondi, trattenere il respiro per ulteriori 7 secondi, espirare in 7 secondi e trattenere per 7. All’inizio non bisogna mai forzare con la respirazione, quindi è consigliabile rimanere su pochi secondi per poi aumentare gradualmente. Oltre che per tutti i vantaggi sopra elencati, questa respirazione è un toccasana per:

  • Una mente più tranquilla
  • Migliore gestione dello stress
  • Maggior funzionalità del sistema linfatico
  • Migliori funzionalità cardiovascolare e polmonare
  • Sonno più ristoratore soprattutto se anche di notte si riesce a respirare solo con il naso
  • Maggior ossigenazione dei tessuti
  • Riduzione dei mal di schiena

La respirazione quadrata è un ottimo strumento per misurare il proprio livello di stress e tensione. Per poter respirare correttamente durante una respirazione quadrata occorre essere rilassati in quanto la contrazione muscolare implica un maggior consumo di ossigeno da parte dei muscoli in tensione e questo limita notevolmente la respirazione quadrata. Svolgere una respirazione corretta  ogni 45 minuti implica l’obbligo di trovare un rilassamento del proprio corpo, altrimenti specialmente nella fase di apnea a polmoni vuoti e  si avverte un spiacevole senso di carenza d’aria. Allora come si respira correttamente nei periodi di stress? La risposta è semplice, basta la costanza, obbligatevi a respirare ogni 45 minuti od ora, cercate di ritagliarvi 1 o 2 minuti per il vostro benessere, il vostro corpo vi sarà grato di tutto ciò e potrete ravvisare grandi miglioramenti:

  • sul vostro stato di salute,
  • su eventuali allergie (perché avrete imparato a respirare solo con il naso),
  • sul vostro umore e di conseguenza sul vostro peso (perché durante i pochi minuti impiegati nella respirazione quadrata potrete svolgere attività di manifesting – vedi Dimagrire Facilemnte senza Dieta ),
  • sui rapporti sociali perché sarete più sereni e consapevoli delle vostre emozioni,
  • maggior rendimento sul lavoro perché ci sarò più consapevolezza e creatività, grazie alla calma interiore,
  • più memoria, perché la memoria è fortemente condizionata dalla concentrazione che a sua volta e condizionata dalla consapevolezza.

Video respirazione corretta diaframmatica quadrata

A breve aggiorneremo questo post parlando di come si può respirare correttamente e consapevolmente.

Le tue condivisioni ci aiutano a crescere. Grazie in anticipo del tuo aiuto!

Posted in BENESSERE, DIMAGRIMENTO and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *